L’indifferenza…

La massa è “andata”, la comunità fondatrice è invecchiata o è stata sostituita da chi non si sente proprietario di ciò che comunitariamente è stato costruito.
Non si apprezza la bellezza dell’autonomia e la si baratta per il risparmio di qualche centinaio di euro.
Siamo in mano ai ‘”barbari “, interni ed esterni.
Il risultato: spiagge sporche o sporchissime, rifiuti ovunque, parcheggio selvaggio, parco devastato da lavori insulsi.
Manca solo l’acqua, cara e razionata, per essere un qualunque paesone campidanese.
Torre, come l’abbiamo vissuta noi, non la lasceremo in eredità ai nipoti, purtroppo. (Giovanna Zuddas)

indifferenza