Richiesta nomina amministratore giudiziario

Richiesta nomina amministratore giudiziario

Avete letto la richiesta per la nomina di un amministratore giudiziario presentata da alcuni proprietari di unità immobiliari a Torre delle Stelle? La trovate nel sito del Condominio, questo è il link dal quale si può scaricare il file pdf : Richiesta nomina amministratore giudiziario

E’ curioso che questi proprietari di casa a Torre delle Stelle dicano di essere inseriti negli elenchi dei condomini come se fosse avvenuto a loro insaputa, eppure il Condominio esiste da oltre 40 anni e se finora hanno avuto l’acqua nelle loro case è dovuto all’esistenza del Condominio.
Il Condominio di Torre delle Stelle è l’avente causa dell’Immobiliare Torre delle Stelle (la società che ha venduto i lotti) e chi non ha acquistato dall’Immobiliare, ma da altre lottizzazioni (es. Cocco e più), ha chiesto di entrare a far parte del Condominio per avere il servizio idrico, quindi non vi è nessuno che sia inserito negli elenchi condominiali SENZA ESSERNE A CONOSCENZA!

Del ricorso proposto riportiamo, inoltre, due passaggi o, meglio, ammissioni.

1 passaggio) “I predetti hanno proposto ricorso tendente alla nomina di un Amministratore giudiziario a causa del contrasto sfociato in numerosi contenziosi giudiziari, fin dagli anni 1990, riguardo l’inutilità del condominio ed il conseguente rifiuto di corrispondere le quote c.d. condominiali, in quanto le relative spese attengono ad oneri oramai di pertinenza pubblica.”

Fin dagli anni 90 questi proprietari si opponevano al Condominio e contestavano i pagamenti richiesti, ossia non pagano da allora e da allora hanno promosso una serie di contenziosi giudiziari che son costati a tutti i condomini paganti.
Dagli anni 90, quando l’amministratore era il geom. Monni, contestavano l’esistenza del Condominio e lo consideravano inutile, nonostante tutti i servizi fossero eseguiti dal Condominio e il Comune di Maracalagonis non avesse fatto alcuna presa in carico dei servizi.
Risale al 1997 la sola presa in carico del Comune di Maracalagonis dell’illuminazione pubblica, agli inizi degli anni 2000 la presa in carico del servizio del ritiro dei rifiuti, all’estate 2010 la pulizia della spiaggia e al 2011, inframezzato da un anno di “dimenticanza”, il servizio di manutenzione delle strade.
Il livello dei suddetti servizi, svolti dal Comune di Maracalagonis, è poi evidente a tutti, com’è evidente, dalle date, che per anni i promotori della richiesta dell’amministratore giudiziario non hanno corrisposto quanto era dovuto al Condominio per i servizi svolti.

2 passaggio) Si rimprovera all’Amministratore Diego Arca di aver posto in essere azioni e comportamenti lesivi sia dell’interesse del medesimo condominio da questi rappresentato, sia dei singoli soggetti che oggi agiscono, colpiti per di più sia da procedimenti monitori relativi alle somme dei c.d. oneri condominiali, sia da procedimenti penali per asserite manomissioni di contatori d’acqua, realizzate peraltro sotto il pieno controllo dell’autorità comunale.

I comportamenti lesivi nei loro confronti e del Condominio (sic!), sarebbero quelli di pretendere le quote condominiali?
E’ previsto dalle nuove norme del C.C. sui Condomini che l’amministratore agisca legalmente per riscuotere le quote condominiali (ha l’obbligo di richiedere il decreto ingiuntivo), com’è previsto, per chi non paga, che si possa essere privati di un servizio il cui godimento è separato da tutti gli altri condomini (nel caso di Torre delle Stelle l’utenza idrica).

E con procedimenti penali per asserite manomissioni ai contatori, stanno ammettendo che hanno provveduto a riallacciarsi l’utenza idrica abusivamente?

Non esiste nessun controllo dell’autorità comunale, dato che lo stesso Comune di Maracalagonis, nonostante l’ordine di divieto slaccio di utenze idriche (vedi Ordinanza n.20 del 13.05.2013), è stato condannato, nella sentenza del Tribunale di Cagliari del 24/11/2014, all’immediato slaccio del collegamento idrico realizzato nel chiosco di sua proprietà.

Noi, contrariamente ai ricorrenti, riteniamo che
chi asserisce che il Condominio non esiste,
chi lo ritiene inutile da oltre 20 anni, pur avendo usufruito per tutti questi anni dei suoi servizi (pulizia spiaggia sino al 2009, manutenzione delle strade sino allo scorso anno, servizio idrico e guardiania ancora oggi) e usufruisce ancora totalmente di tutti i servizi per il territorio di Sinnai,
chi dichiara che le quote condominiali non sono dovute e si riallaccia l’utenza idrica abusivamente,
abbia dei comportamenti lesivi nei confronti di tutti i proprietari di case a Torre delle Stelle che pagano regolarmente il servizio idrico e tutte le quote condominiali!

Siamo un villaggio di circa 1200 case e siamo in balia di un gruppo di “proprietari” che non pagano da anni il Condominio per servizi di cui hanno goduto?
Di proprietari che, pur non pagando, hanno agito per far chiudere i conti correnti del Condominio, nei quali è evidente non vi siano soldi loro, lasciando senza retribuzione i dipendenti da mesi?
E’ decisamente incredibile, non vi pare?

Il loro fine è quello che tutti i servizi diventino pubblici?
Perché non hanno fatto la guerra al Comune e non si sono rifiutati di pagare i tributi comunali per dei servizi che non avevano, invece di rifiutarsi di pagare al Condominio servizi avuti?
Perché le cartelle di Equitalia (o chi per essa, ai tempi) sarebbero arrivate inesorabilmente, nonostante i servizi nulli od inefficienti, mentre per i decreti ingiuntivi del Condominio fanno opposizione e sperano di averla vinta.

Noi invece abbiamo una differente speranza, ci auguriamo che vengano tutelati i diritti di tutti i condomini che hanno sempre pagato e che l’amministratore giudiziario si prefigga come priorità il recupero dei crediti dovuti al Condominio da chi non paga da anni le quote condominiali!

Richiesta nomina amministratore giudiziario
Richiesta nomina amministratore giudiziario