Archivi tag: amministratore

Una sentenza taciuta che mette la parola fine alle ipotetiche richieste di rimborso quote condominiali

Nel corso di questa estate il Tribunale di Cagliari ha emesso due sentenze per il Condominio di Torre delle Stelle, ma solo una delle sentenze è stata resa nota ai condomini, eppure le argomentazioni e le richieste di chi ha promosso le cause sono le medesime, come uguali sono le pronunzie della Cassazione che il Giudice di Cagliari ha utilizzato per motivare la sua decisione.

La Società I Borghi ha taciuto sulla sentenza emessa il 17 giugno 2016 (la prima) e reso pubblica la seconda del 21 luglio 2016 (ne abbiamo parlato nei due precedenti articoli: Le strategie di chi a Torre delle Stelle non vuole pagare le quote condominiali e Torre delle Stelle: chi paga e chi non paga).
La nostra interpretazione della scelta operata dalla Società I Borghi è la seguente: esisteva una primaria urgenza di far cassa con i versamenti dei condomini ed è stata pubblicata la seconda sentenza evidenziando la decisione del Tribunale sulla “obbligatorietà del pagamento delle quote condominiali”, così molti condomini hanno versato i 400 euro richiesti dall’amministratore giudiziario. L’altra sentenza è invece rimasta nel “cassetto”, forse per dovere di riconoscenza agli “amici”.

Sentenza 2264 del 2016 Torre delle Stelle
Pubblicazione Sentenza 2264-2016 – Obbligatorietà pagamento quote

Sicuramente pochi lo ricordano, ma nel lontano 2005 (undici anni fa) un gruppo di proprietari che si qualificano “non condomini” aveva promosso una causa per ottenere dal Tribunale di Cagliari una sentenza che dichiarasse:

  • gli immobili di loro proprietà esclusiva non facenti parte di alcun condominio
  • gli atti deliberativi del Condominio Torre delle Stelle nulli
  • tutti i pagamenti eseguiti e quelli che il Condominio pretende non dovuti
  • la condanna dell’amministratore in persona alla restituzione delle somme ricevute.

I 29 proprietari citarono in giudizio personalmente l’ex amministratore e non il Condominio.
Da notare che nell’anno 2005 il Comune di Maracalagonis non aveva deliberato l’acquisizione delle opere di urbanizzazione (del 2010), non si era pronunciato il Tar né il Consiglio di Stato, il geom. Arca era amministratore da soli due anni e la stragrande maggioranza dei servizi era gestita dal Condominio, ma nonostante ciò le azioni erano, già da allora, indirizzate alla persona e non all’amministratore come rappresentante del Condominio.
Per chi segue da anni le annose vicende del nostro Condominio non è una novità.
I cosiddetti “non condomini” hanno sempre preferito la personalizzazione della “guerra” al Condominio. Identificare il Condominio nel solo amministratore e nei rappresentanti di zona dava maggiori possibilità di trovare alleanze. E’ più semplice fare la guerra al singolo che verso tutti i proprietari, ossia il vero Condominio.
La prova della datazione delle ostilità è contenuta nella richiesta di nomina dell’amministratore giudiziario:
“I predetti hanno proposto ricorso tendente alla nomina di un Amministratore giudiziario a causa del contrasto sfociato in numerosi contenziosi giudiziari, fin dagli anni 1990, riguardo l’inutilità del condominio ed il conseguente rifiuto di corrispondere le quote c.d. condominiali, in quanto le relative spese attengono ad oneri oramai di pertinenza pubblica.”
Continua la lettura di Una sentenza taciuta che mette la parola fine alle ipotetiche richieste di rimborso quote condominiali

Torre delle Stelle: Ordinanza Sindacale per emergenza idrica e richieste taciute

Finalmente torna l’acqua in tutta Torre delle Stelle, grazie all’Ordinanza Sindacale n.18 del 05/08/2015 che permette il prelievo illimitato dal pozzo di Geremeas.
Il prelievo era stato limitato dal Genio Civile a seguito di un esposto dei soliti noti.
Ora gioiranno anche loro per la ritrovata risorsa idrica?!

Leggendo l’Ordinanza Sindacale non si può far a meno di confutare alcune asserzioni del Comune di Maracalagonis, in particolare:

  • ritiene di essere proprietario dell’intera rete idrica di Torre delle Stelle, mentre Abbanoa sostiene il contrario e probabilmente anche il Comune di Sinnai
  • sottolinea la pericolosità della qualità dell’acqua distribuita a Torre delle Stelle, ma non ha mai ricevuto alcuna segnalazione negativa dalla ASL, non è mai intervenuto con provvedimenti in qualità di Autorità Sanitaria competente e questa Ordinanza Sindacale nulla cambia riguardo alla qualità dell’acqua.

Preme inoltre sottolineare che nell’Ordinanza non si fa menzione della richiesta, inoltrata al Genio Civile dal geom. Diego Arca per conto del Condominio di Torre delle Stelle, per aumentare il prelievo d’acqua dal pozzo di Geremeas (Sindaco di Maracalagonis e nuova Amministrazione del Condominio ne sono certamente a conoscenza).
Tale richiesta, corredata da progetto a firma di un ingegnere e due geologi, è stata presentata ai primi di maggio del 2015, ma è ancora in itinere (forse aveva come “contro-interessato” proprio il Comune di Maracalagonis, come in occasione del rinnovo della concessione del 2008 rilasciata al Condominio?).
Questa la richiesta inoltrata al Genio Civile: Domanda di aumento prelevamento presentata dal Condominio.

Ordinanza Sindacale per emergenza idrica
Richiesta Genio Civile – Aumento prelievo -12.05.2015

Il progetto è stato commissionato dal geom. Arca a seguito dell’installazione del limitatore di prelevamento imposto dal Genio Civile. Lo stesso Genio Civile che, negli anni, ha sempre ricevuto dal Condominio di Torre delle Stelle le comunicazioni semestrali dei quantitativi di prelevamento d’acqua dal pozzo di Geremeas.

Forse si ha lo scopo di screditare l’operato del Condominio di Torre delle Stelle (e del geom. Arca) e avere delle motivazioni per far sì che la NOSTRA rete idrica venga ceduta ad Abbanoa?
I tentativi di procedimenti d’urgenza per la pericolosità dell’acqua, senza documenti della ASL che certifichino detta pericolosità, e quest’ultima Ordinanza, senza menzionare la richiesta inoltrata dal Condominio al Genio Civile, confermano, a nostro parere, tali ipotesi.
Il Comune di Maracalagonis scredita l’operato del Condominio, dopo quarant’anni di gestione del servizio idrico e di oneri sostenuti dai condomini per opere e manutenzione dell’impianto idrico, in collaborazione con alcuni proprietari che non ritenendosi condomini non hanno contribuito alle spese e alla manutenzione della rete idrica.
Vi è fra loro chi non paga le quote condominiali da oltre 20 anni ! Facile regalare qualcosa per cui altri hanno speso i propri denari, vero?

P.S.: la richiesta per l’aumento di prelevamento era già nota al Genio Civile e “altri” già dal 1 settembre 2014, come si evince dalla parte finale della Nota del Genio Civile.
Fa specie constatare che nei comunicati del Presidente del Comitato Direttivo non venga citata la richiesta fatta dal Condominio, con relativo progetto, e che si dica di non conoscere i motivi che hanno portato alla mancanza d’acqua.
La nota del Genio Civile e la domanda presentata dal Condominio, dicono l’esatto contrario e non era necessaria l’Ordinanza Sindacale, era sufficiente far valere la richiesta/progetto fatta al Genio Civile.

Ordinanza Sindacale per emergenza idrica
1°comunicato presidente Peracca – Estate 2015
Ordinanza Sindacale per emergenza idrica
2°comunicato presidente Peracca – Estate 2015
Ordinanza Sindacale per emergenza idrica
3°comunicato presidente Peracca – Estate 2015

Torre delle Stelle: lavori via Lattea