Archivi tag: distacco utenze

Torre delle Stelle: chi paga e chi non paga

Se il Condominio di Torre delle Stelle fosse un normale condominio di una palazzina, nel quale si vive per la quasi totalità dei 365 giorni dell’anno e tutti sanno del loro vicino di casa, avrebbe nella sua compagine condominiale le consuete dinamiche comportamentali: quelle di emarginare e contrastare chi non contribuisce alle spese per il decoro e il mantenimento della propria palazzina.

A Torre delle Stelle, invece, il numero elevatissimo dei condomini spesso non consente la conoscenza reciproca, ma capita anche che, quando s’individua il condomino moroso, il clima vacanziero porta a scacciare le rogne e a sorvolare sulle meschinità altrui.
Va inoltre detto che in un piccolo condominio si riceve l’intero elenco delle quote condominiali dovute da tutti i condomini, mentre a Torre delle Stelle detto elenco è corposo e non viene allegato alla documentazione inviata via posta, pertanto rimane sconosciuto ai più.
La maggioranza dei condomini non accede all’area riservata del sito per visionare la totalità delle quote e forse ancor meno ne chiede copia all’amministratore, questo permette a molti condomini di “spacciarsi” per paganti anche quando non lo sono e fa sì che anche chi è “moroso” venga considerato amico; ma può definirsi amico chi usufruisce di servizi e beni alle spalle altrui?
In un semplice condominio non accade che si vada “d’amore e d’accordo” col vicino di casa che si fa la doccia con l’acqua pagata da altri e tanto meno accadrebbe che a gravare su tutti siano maggiormente le attività che consumano acqua in gran quantità.

L’art. 63 disp. att. c.c. prevede, al comma 3, che:
“in caso di mora nel pagamento dei contributi che si sia protratta per un semestre, l’amministratore può sospendere il condomino moroso dalla fruizione dei servizi comuni suscettibili di godimento separato.”
ma a Torre delle Stelle accadeva che allo stacco dell’utenza idrica, effettuato dall’Amministratore, si opponeva il Comune di Maracalagonis con ordinanza di riallaccio e che l’amministratore veniva denunciato penalmente e personalmente.
Quelle che per legge sono ritenute le procedure a tutela di tutti i condomini paganti, a Torre delle Stelle provocavano cause giudiziarie al TAR (per la controversia con la P.A.) e al Tribunale Civile (per la controversia con l’utente distaccato).
L’altra particolarità è l’avere condomini non paganti che si stizziscono quando gli vien dato l’appellativo di “morosi”, perché sostengono di non essere condomini e di pagare l’unico servizio di cui usufruiscono: i soli consumi idrici (ultimamente neppure al Condominio ma direttamente ad Abbanoa).
Continua la lettura di Torre delle Stelle: chi paga e chi non paga

Buone notizie per i condomini paganti di Torre delle Stelle: Ordinanza del Tribunale di Nuoro.

L’Ordinanza del Tribunale di Nuoro è portatrice di buone notizie per chiunque faccia parte di un Condominio con un’unica utenza idrica Abbanoa e, soprattutto, per chi è in regola con il versamento delle quote condominiali; per la complicata situazione della rete idrica di Torre delle Stelle è anche un importante chiarimento, perché definisce quali procedure Abbanoa può mettere in atto nei confronti delle utenze condominiali con difficoltà nei pagamenti.
La suddetta ordinanza è stata emessa il 27 luglio 2015 per il procedimento promosso dall’ADICONSUM (Associazione a difesa dei consumatori) contro Abbanoa, ed una parte del ricorso è dedicata esclusivamente alle utenze condominiali.
Questo il link: Ordinanza N.268/2015 del Tribunale di Nuoro (abbiamo evidenziato le parti riguardanti i Condomini).

La contestazione fatta dall’Adiconsum ad Abbanoa, l’unica accolta dal Tribunale di Nuoro, è l’inserimento, nei contratti condominiali, della clausola che prevede la possibilità per Abbanoa di ricorrere alla sospensione del servizio idrico a tutti i condomini per la tutela e il recupero del proprio credito.

Il giudice ha ritenuto: «un grave squilibrio contrattuale la possibilità per Abbanoa di avvalersi di uno strumento di coercizione in grado di incidere sulla sfera individuale del condomino virtuoso, senza dover prima opporre l’eccezione di inadempimento nei confronti del condomino moroso e in ogni caso pare fonte di squilibrio la clausola che permette al gestore di imporre lo slaccio dell’utenza all’intero condominio, impedendo la fruizione del servizio ai condomini in regola con i pagamenti».
Inoltre è stato messo in evidenza che: «Lo squilibrio contrattuale si percepisce nella posizione del singolo utente che non ha strumenti per evitare lo slaccio dipendendo, quest’ultimo, da fattori completamente estranei alla sua sfera di controllo».

Tutto ciò rafforzato dalla possibilità, dettata nella riforma del condominio (legge 11 dicembre 2012 n.220), che Abbanoa ha nell’attuare differenti modalità per il recupero dei propri crediti.
Le modalità previste nell’art. 63 delle disposizioni di attuazione al codice civile, il quale prevede che l’amministratore di Condominio è tenuto a trasmettere i dati dei condomini morosi e che i creditori devono agire preliminarmente nei confronti dei condomini non in regola con i pagamenti e successivamente, dopo una preventiva infruttuosa escussione dei morosi, possono rivalersi nei confronti dei condomini in regola.

condomini paganti di Torre delle Stelle
Riforma Legge 220/2012 -Condomini-morosi

Continua la lettura di Buone notizie per i condomini paganti di Torre delle Stelle: Ordinanza del Tribunale di Nuoro.